top of page
Cerca
  • Immagine del redattorePsicologa Elisabetta Schiesari

Il corpo della donna

Aggiornamento: 26 nov 2022

Il corpo femminile rende visibile ciò che è invisibile!

Incredibile è quello che ogni donna racchiude dentro di sé.



Già a partire dal corpo la donna appare più complessa e misteriosa: nell'uomo l'apparato genitale è esterno, facile da vedere e da conoscere, così come più intuitivo è il suo funzionamento. Inoltre, la sua funzione è per così dire unificata: l'organo sessuale è insieme dotato della capacità di dare la vita e di sperimentare il piacere, e l'atto sessuale è naturalmente accompagnato nel maschio dall'esperienza gratificante dell'orgasmo. Non è così per la donna: per lei l'atto sessuale non è sempre necessariamente legato a un'esperienza di piacere e l'apparato genitale, con la sua collocazione all'interno del corpo, è misterioso, non immediatamente conoscibile.

Il corpo è elemento fondamentale e necessario, anche se non l’unico della persona. Esso ci rappresenta Noi siamo il nostro corpo ma spesso non ci conosciamo.

Tanti sono i condizionamenti culturali che impediscono alla donna di esprimere pienamente se stessa. Pare che le donne dagli anni 70 ad oggi, abbiamo soffocato “il femminile” arrivando a manifestare un senso di paura, di angoscia verso tutto ciò che è nostro e che ci appartiene. Non ci fidiamo di noi stesse.


Il nostro corpo ci parla, ha un suo linguaggio, manda segnali, a noi compete soltanto l’osservare, il saper ascoltare, il cogliere quei segni e sintomi che dicono molto di quello che ci succede.


Il femminile dunque si manifesta secondo due modalità che sono diverse, contraddittorie, facilmente in conflitto tra loro: si tratta del « materno » e dell' « erotico » , espressioni delle due anime della donna, che si esprimono in ciascuna con intensità diversa nei diversi momenti della vita, secondo una logica personale che segue la storia di ogni donna e il suo sviluppo. Il prevalere di uno o dell'altro dipende da variabili molto complesse e non è definito una volta per tutte, ma evolve continuamente in relazione a molteplici eventi sia interni sia esterni. È bene chiarire che parlare di aspetti erotici e di aspetti materni nel femminile, non significa fare semplicemente riferimento da un lato alla sessualità della donna e dall'altro alla sua capacità generativa: si tratta piuttosto di termini che vogliono comprendere sinteticamente in sé una molteplicità di caratteristiche, positive ma anche negative.


Alla parte «materna» positiva fa invece riferimento tutto ciò che rende la donna capace di accettare e curare i legami , senza sentirsi sopraffatta dai vincoli e dalla generosità che richiedono; è qui che rientra la capacità femminile di prendersi cura degli altri, la sensibilità al bisogno, la creatività con cui una donna sa nutrire affettivamente le persone che ama.

Se una donna si conosce, si riappropria del suo essere donna.


La donna che vive il suo corpo, cioè lo osserva, lo conosce anche senza l’esperienza di una maternità (sappiamo quanto la sterilità sia diffusa), evolve verla menopausa serenamente.

Ogni stagione ha i suoi frutti. La donna consapevole di sé, forte della sua esperienza, nel periodo della menopausa sa esprimere al massimo la sua personalità. Nasce una creatività ricca, un’ideazione vivace.

Al contrario un corpo non vissuto, inteso come non conosciuto, manda in crisi molte donne in menopausa. C’è quasi una sorta di rimpianto verso quello che era e non si può più conoscere.


L'equilibrio tra investimento narcisistico e investimenti oggettuali , che è compito di ogni essere umano maturo , chiede alla donna un percorso specifico e particolare , certamente non facile , ma avvicinarsi ad esso può fare di noi delle persone che sanno stare bene con sé stesse e che danno benessere alle persone che avvicinano.

La vita delle donne è dunque un percorso ricco di contraddizioni, alla ricerca della sintesi armoniosa tra i propri aspetti erotici e i propri aspetti materni: trovare questa armonia può diventare il frutto maturo di una vita ben spesa.


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Psicoterapeuta

Comments


bottom of page